La Trattoria del Leone di Urbino
Katia Giacomini e i piatti veraci del Montefeltro

Enogastronomia 03 ago 2020


Sa il fatto suo, la cucina della Trattoria del Leone. A due passi della piazza principale di Urbino, propone piatti autentici e di carattere che ne fanno una sosta per chi vuole assaggiare piatti veraci del Montefeltro. E' tra i rari locali dove il coniglio in porchetta farcito d'oliva non è disossato (l'osso deve fare la sua parte), il cinghiale è stufato in terracotta e la frittata al formaggio di fossa, zucca e porcini si cuoce in forno.

Dietro ai fornelli, c'è la cuoca Katia Giacomini che regala tacconi al sugo di lenticchie, passatelli alle verdure, ravioli alla caciotta ovviamente di Urbino e stinco di vitello. Fondato nel 2003 dall'incisore Mauro Lucarini e dalla moglie Nadia Silvestri, questo locale ghiotto e dalla bella atmosfera familiare regala con sorriso e simpatia un menù che senza strafare mette all'onore i prodotti della terra. Come antipasto propone un assaggio di olii extravergine monovarietali (Leccino, Ascolana, Picholine, Raggiola) di Monteciccardo, il culatello di Urbania e la crescia sfogliata di Urbino.

Tagliatelle con ragù di cacciagione e ginepro, zuppe di legumi e nel menù d'autunno spicca un risotto integrale con zucca, noci e funghi porcini.

Aperto tutte le sere. Anche a pranzo, il sabato e la domenica.

Info Trattoria del Leone, via Cesare Battisti 5, Urbino.
Tel. 0722329894